ALLUNGA LA MUSCOLATURA DEL TUO CORPO

STRETCHING

ALLUNGA LA MUSCOLATURA DEL TUO CORPO

STRETCHING

Il termine inglese stretching deriva dal verbo to stretch che, tradotto in italiano, significa letteralmente allungare; infatti lo scopo di questo tipo di ginnastica è proprio quello di allungare la muscolatura, per ridurne la tensione e mantenere nel tempo la flessibilità del corpo.

Tra i molteplici benefici che si possono riscontrare abbiamo un miglioramento delle prestazioni sportive e dell’ampiezza dei movimenti, un miglior recupero dopo un’intensa attività fisica ed una maggiore efficienza dei sistemi circolatorio e respiratorio. È inoltre possibile ottenere una riduzione della tensione muscolare, un aumento dell’elasticità fisica oltre che un rilassamento del corpo con un miglioramento generale della flessibilità.

Le fibre muscolari hanno una grande capacità di allungamento mentre il tessuto connettivo ha una minore capacità di allungamento delle fibre, può quindi micro lesionarsi e cicatrizzare ad una lunghezza più corta riducendo così l’estensibilità del muscolo stesso.

I microtraumi sono la causa dei dolori che si possono verificare nei giorni successivi l’allenamento. Il connettivo può comunque modificarsi in funzione dell’allenamento migliorando la sua l’estensibilità. I legamenti sono delle forti bande di tessuto connettivo con la funzione di supportare le articolazioni e tenere unite le ossa. Salvo rari casi i legamenti non costituiscono un impedimento al raggiungimento di una buona mobilità articolare. I legamenti non devono essere allungati onde evitare lassità articolare legamentosa e ipermobilità e non è necessario allungarli in quanto è possibile raggiungere una completa mobilità articolare senza allenarli nello specifico.

La flessibilità è una qualità muscolare allenabile e migliorabile e, anche se può sembrare strano, è strettamente collegata a ciò che apparentemente risulta il suo opposto ovvero la forza. La capacità di allungare un muscolo e variare velocemente la sua lunghezza è una proprietà importante per chiunque anche senza essere necessariamente degli atleti.

I muscoli non possono mostrare la loro massima estensibilità in quanto nella maggior parte dei casi si sono adattati a livelli ordinari e ridotti. Il segreto, invece, per sviluppare e ottenere un grado di flessibilità d’eccellenza è quello di insegnare al corpo come applicare e esercitare la forza in archi di movimento sempre maggiori, grazie al corso di stretching.

La respirazione gioca un ruolo fondamentale e dev'essere normale e tranquilla. Non bisogna mai trattenere il respiro durante un esercizio di allungamento. Lo scopo di una corretta respirazione è importante perché una buona ossigenazione attenua lo stato di tensione dell’atleta fino a portarlo ad uno stato di equilibrio delle sue funzioni fisiologiche e quindi anche del tono muscolare. La posizione deve permettere una corretta respirazione. Se la posizione mantiene il muscolo in un’eccessiva tensione è probabile che la respirazione diventi affannosa o difficoltosa, in questo caso è importante diminuire la tensione finché la respirazione non diventerà naturale. La concentrazione deve essere sia sulla respirazione, sia sull’esercizio che si sta attuando.

Lo stretching è rivolto a persone di tutte le età che vogliono ridurre la rigidità muscolare, aumentare la propria flessibilità, aumentare l’ampiezza dei movimenti, ottenere migliori prestazioni sportive, prevenire in modo significativo futuri eventuali traumi muscolari e/o articolari. Inoltre lo stretching è consigliato come attività complementare a qualsiasi altro sport (es: pallavolo, calcio, basket, danza, nuoto, fitness e sala pesi ecc.).

Si consigliano 1 o 2 sedute la settimana.

Allungamento Flessibilità Recupero Respirazione Rilassamento
  • Tonificazione
  • Dimagrimento
  • Posturale
  • Divertimento